Home

La Piadina Romagnola Igp al Wein Tour di Cattolica

#
8 Agosto 2023

[vc_row][vc_column][vc_single_image image=”825″ img_size=”130×85″ alignment=”center”][vc_column_text css=”.vc_custom_1691483954724{background-color: #ffffff !important;}”]

WEIN TOUR A CATTOLICA

2-4 GIUGNO 2023

[/vc_column_text][vc_empty_space height=”10″][vc_single_image image=”1602″ img_size=”760×225″ alignment=”center”][vc_empty_space height=”10″][vc_column_text]Il Consorzio di Promozione e Tutela della Piadina Romagnola Igp ha partecipato alla settima edizione del Wein Tour a Cattolica, andato in scena dal 2 al 4 giugno 2023.

Con 54 protagonisti fra singoli produttori e consorzi territoriali, questa edizione segna la ripresa della Romagna dopo i danni dell’alluvione. All’evento si associa la campagna #BeviamoRomagnolo per sostenere concretamente le aziende vitivinicole colpite. L’obiettivo dell’attività di sensibilizzazione è che questa estate in Riviera si scelgano sempre di più i vini regionali per brindare, e anche ristoranti e hotel propongano ai loro clienti le etichette del territorio.

L’edizione 2023 del Wein Tour si annuncia come la più grande di sempre. Sono numeri in costante crescita quelli della manifestazione dedicata ai migliori vini e cantine dell’Emilia-Romagna, che si conferma un appuntamento atteso e consolidato nel settore vitivinicolo, punto di riferimento sia per i wine lovers, sia per i migliori produttori regionali. Il format della kermesse coniuga vino e cultura gastronomica, portando l’entroterra al mare in un legame continuo fra il territorio e le strutture ricettive della riviera, che sempre più si rivolgono a un segmento di turisti amanti dell’enogastronomia, delle tipicità e della riscoperta delle eccellenze locali.

Promosso dal comitato “Cuore di Cattolica” e dall’organizzatrice di eventi Veronica Pontis in collaborazione con l’Amministrazione comunale, Wein Tour Cattolica torna da venerdì 2 a domenica 4 giugno in viale Bovio, nel centro di Cattolica (dalle 17 fino a tarda sera venerdì e sabato, e dalle 16 domenica). Tre giorni di passeggiata enogastronomica in cui i produttori emiliano romagnoli presenteranno e proporranno in degustazione i loro calici, con un focus speciale sul Metodo Classico che anche in Emilia-Romagna è in grado di esprimere interessanti eccellenze nel panorama italiano delle bolle.

Non mancherà l’Osteria, in cui verranno serviti piadina romagnola IGP, tagliatelle romagnole, specialità di pesce e altre tipicità di terra e di mare.

La settima edizione del Wein Tour rinnova anche la collaborazione con il comune lombardo di Ardesio per una promozione turistica congiunta. Nello stand della località montana della Valseriana si potranno assaggiare prodotti tipici, salumi e formaggi. Accompagnerà la passeggiata enogastronomica la musica dei dj set con Luigi Del Bianco e Monika Kiss.

Wein Tour non è solo degustazioni di vini e prodotti tipici: per sommelier, wine lovers, appassionati e addetti ai lavori l’appuntamento imperdibile è il seminario di domenica 4 giugno alle 15 all’Hotel Kursaal. La masterclass “Il Metodo Classico in Emilia-Romagna” vedrà relatore illustre Luciano Rappo, wine maker che da oltre 30 anni si occupa di produzione spumantistica e di comunicazione enologica. Si degusteranno 6 spumanti tipici del territorio regionale prodotti secondo il metodo classico, con caratteristiche organolettiche completamente diverse. Il metodo è il medesimo, ma diversa è la materia prima da cui si parte. Non solo uve Chardonnay o Pinot nero, ma anche vitigni come Lambrusco e Pignoletto. Per gli appassionati delle bollicine il seminario sarà l’occasione per conoscere nuove zone e produttori: diversi terroir donano caratteristiche diverse.

L’ingresso alla manifestazione è libero. Al costo di 18 euro è possibile acquistare il kit di degustazione che comprende una sacca con calice, 5 ticket di degustazione vini e un assaggio food di Ardesio DiVino. Il seminario è su iscrizione (costo seminario 15 euro, per iscrizione seminariweintourcattolica@gmail.com info whatsapp 333 2848968).

“Siamo molto contenti che le cantine riescano a venire a Cattolica – afferma Veronica Pontis -. Tutti insieme lanceremo un messaggio positivo, brinderemo con i produttori, alla loro forza e tenacia. Abbiamo realizzato una T-shirt in vendita durante l’evento, l’incasso sarà devoluto per sostenere le popolazioni colpite dall’alluvione”.

“Negli anni il Wein Tour Cattolica è diventato sempre più importante – aggiunge -, crescendo in numeri e in attrattività. Ogni edizione ha registrato un numero sempre maggiore di wine lovers arrivati dall’Italia e dall’estero, che scelgono Cattolica come meta per arricchire la propria cultura del vino. Il Wein Tour Cattolica è un’occasione di promozione e dialogo: non a caso quest’anno abbiamo voluto prolungare l’evento con la serata di anteprima, ulteriore opportunità per creare legami con le attività del territorio. Non dimentichiamo che nel nostro Paese il settore dell’enogastronomia è rilevantissimo e vale il 25% del PIL”.

“In questo weekend avremo un primo assaggio d’estate con numerosi eventi. Abbiamo avuto conferma della buona qualità delle acque del nostro mare, con il Wein Tour Cattolica diamo il via ufficialmente alla stagione estiva”, dice la sindaca Franca Foronchi.

Il Wein Tour “è una manifestazione strategica del nostro calendario di eventi – commenta Vicesindaco ed assessore al Turismo, Alessandro Belluzzi– e questo perché il turismo cosiddetto enogastronomico è un’asse importante della nostra offerta. I numeri a nostra disposizione, per quanto concerne le edizioni precedenti, non possono che renderci soddisfatti, sia sul fronte del pubblico presente in città durante la tre giorni, che in termini di visibilità sulla carta stampata, social, radio,televisione. Sulla base di questi elementi, anche in  questa occasione, come Amministrazione comunale abbiamo sostenuto convintamente il progetto proposto dal comitato dei commercianti il “Cuore di Cattolica”, nei confronti del quale non può che andare un grande ringraziamento. Questa è l’ennesima dimostrazione concreta della volontà di essere al fianco degli operatori privati quando sono in prima linea nel mettere in campo iniziative che hanno un beneficio per l’intera collettività”,  conclude Belluzzi.”[/vc_column_text][vc_empty_space height=”10″][/vc_column][/vc_row][vc_row][vc_column][vc_single_image image=”1603″ img_size=”medium” add_caption=”yes”][/vc_column][/vc_row]

Condividi